TUTTI GLI ARTICOLI  >  eCommerce B2c

Le frontiere logistiche nell’eCommerce B2c

26 luglio 2017 / Di Valentina Pontiggia / Nessun commento

L’eCommerce B2c in Italia supera nel 2017 quota 23 miliardi di euro, + 16% rispetto al 2016. La crescita del mercato online è dovuta in gran parte all’aumento degli acquisti di prodotto: +25% rispetto a +8% dei servizi.  Grazie a questi tassi, nel 2017, per la prima volta nella storia dell’eCommerce italiano, i prodotti valgono tanto quanto i servizi, ossia 11,5 miliardi di euro.

In questo contesto, è facile dunque comprendere come lo sviluppo di servizi logistici efficaci sia sempre più rilevante e rappresenti sempre più un fattore imprescindibile per il successo dell’eCommerce B2c. A questo proposito, la capacità di offrire servizi di consegna pensati ad hoc sulle esigenze dei clienti è emersa come uno dei principali elementi competitivi sul quale si giocherà la sfida nel prossimo futuro. Non a caso i merchant più attenti ed evoluti sono molto attivi su questo fronte con nuove sperimentazioni volte ad assicurare velocità e flessibilità di consegna.

Tra le soluzioni offerte dai merchant per garantire velocità troviamo la consegna nello stesso giorno dell’ordine (Same Day Delivery). Questo servizio è proposto oggi da diversi operatori anche in Italia, come ad esempio Eataly Net e Amazon. A livello internazionale tra i casi più recenti troviamo l’iniziativa di Tesco: il colosso britannico della GDO ha appena siglato una partnership con Quiqup, startup di on-demand delivery, per offrire la consegna in un’ora nel centro di Londra.

Altri servizi puntano invece sulla flessibilità per soddisfare le differenti esigenze dei clienti. Nel nostro Paese è interessante il caso di Eataly Today che grazie all’accordo con la startup Milkman permette ai propri “web shopper” di pianificare e modificare la consegna in fasce temporali ridotte.  Tra le soluzioni più innovative, implementate all’estero, troviamo la consegna a domicilio non assistita. In questa direzione si segnala l’iniziativa di Jet.com che recentemente ha stretto un accordo con Latch, una società specializzata in serrature smart. Grazie a questa tecnologia, i corrieri potranno aprire le porte e depositare i pacchi all’interno delle case. Degne di nota sono anche le sperimentazioni di DHL per lasciare i prodotti in locker posizionati sull’uscio di casa o di Audi, Daimler e Volvo per consegnare i pacchi nel bagagliaio dell’auto grazie a chiavi digitali date ai corrieri. 

Al centro delle strategie di sviluppo dell’eCommerce c’è sempre una maggior attenzione alla soddisfazione delle molteplici esigenze degli utenti finali ed è proprio in questa direzione che vanno le nuove soluzioni logistiche. L’obiettivo per gli operatori del settore è offrire servizi a valore aggiunto e procedure di reso che provino a superare i limiti della consegna a casa garantendo flessibilità e velocità.

 Inizia il percorso

Valentina Pontiggia

Valentina Pontiggia

Direttore degli Osservatori eCommerce B2c e Innovazione Digitale nel Retail

Tema:  eCommerce B2c