TUTTI GLI ARTICOLI  >  eCommerce B2c

Home living e Arredamento: l’eCommerce che prende forma?

12 aprile 2019 / Di Valentina Pontiggia / Nessun commento

Al via in questi giorni a Milano la Design Week: fanali puntati dunque sull’Arredamento, uno dei settori più importanti del Made in Italy. All’interno degli appuntamenti del Fuori Salone sempre più spazio è dedicato al connubio tra design e tecnologia, con la presenza ad esempio del progetto “House in a box” di Amazon. L’evento dà dunque lo spunto per riflettere sulle opportunità e gli impatti che l’eCommerce sta generando nel mercato dell'Home Living.

 

Arredamento online: i numeri del 2018

Partiamo dalle notizie positive. L’Arredamento e home living è uno dei comparti più dinamici dell’eCommerce: nel 2018 il valore dell’acquistato online da parte degli italiani è stato di 1,4 miliardi di euro, in crescita del 53% rispetto al 2017. I prodotti più richiesti dai web shopper italiani sono oggettistica di design, complementi d’arredo e piccoli mobili, mentre l’arredo di interno (cucine, camere da letto) fatica ancora a essere acquistato online.

Una delle leve competitive sempre più importante nel settore e capace di influenzare le preferenze d’acquisto dei consumatori è l’offerta online di servizi a valore aggiunto, quali consegne flessibili, l’installazione e montaggio, e il ritiro dell’usato.

 

eCommerce e Arredamento: tra opportunità e criticità

Nonostante questa fotografia rosea, il comparto sta sfruttando solo parzialmente le potenzialità dell’eCommerce. In prima battuta, la frammentarietà dell’offerta non favorisce la progettazione e l’implementazione di iniziative online: la maggior parte dei produttori è di piccole dimensioni e non ha la capacità di investimento e le competenze per gestire una propria iniziativa online. Anche una buona percentuale di retailer (43%) di Arredamento e home living di grandi dimensioni (inseriti nella classifica nei primi 300 retailer per fatturato presenti in Italia) non ha attivato un proprio sito eCommerce. Tra le conseguenze, vi è ad esempio l’Export digitale che non decolla, nonostante l’elevata richiesta di prodotti italiani all’estero.

Per meglio sfruttare le potenzialità dell’eCommerce di Arredamento come strumento di vendita in Italia e all’estero possono aiutare le iniziative di aggregazione e coordinamento tra imprese. A questo proposito va segnalata l’ultima dichiarazione al Financial Times di Torbjorn Loof, Amministratore Delegato di Ikea. Tra i progetti futuri del colosso svedese c’è proprio il desiderio di creare una piattaforma globale per l’intero settore dell’Arredamento dove vendere non solo prodotti Ikea ma anche dei concorrenti.

Che sia questa una delle forme per favorire lo sviluppo del settore?

Inizia il percorso
Valentina Pontiggia

Valentina Pontiggia

Direttore degli Osservatori eCommerce B2c e Innovazione Digitale nel Retail

Tema:  eCommerce B2c