Intelligenza Artificiale, Machine Learning, Robotica, Reti neurali: tanti ambiti per un'unica grande sfida tecnologica. Una sfida che può contribuire significativamente allo sviluppo delle aziende. Non è un caso i colossi come Microsoft e IBM abbiano investito per prime su questo settore. Ora, però, è arrivato il momento in cui anche gli altri attori del mercato abbiano maggiore consapevolezza dei benefici di questa tecnologia.

L'obiettivo di questa guida è quello di comprendere il ruolo dell’Intelligenza Artificiale nell’attuale contesto di trasformazione digitale e sociale. Per farlo, sarà essenziale elaborare una definizione chiara del concetto di Artificial Intelligence, ma non solo. Sarà poi fondamentale comprenderne il funzionamento, gli strumenti, le applicazioni con le rispettive strategie di impiego, nonché l’impatto sulla società e sul mondo del lavoro.

Una definizione di Intelligenza Artificiale

Ma partiamo dall'inizio. Attualmente l’Intelligenza Artificiale, indicata anche come AI (Artificial Intelligence), vede un mercato ancora agli albori in Italia. Ciononostante, si rilevano i primi utilizzi ad uso domestico e industriale che segnalano grandi prospettive di sviluppo per il settore. Grazie al contributo dell’Osservatorio Artificial Intelligence del Politecnico di Milano, si può avere un quadro completo sul tema, a partire da una definizione concentrata sui risvolti pratici della disciplina.

L’Artificial Intelligence è il ramo della computer science che studia lo sviluppo di sistemi Hardware e Software dotati di specifiche capacità tipiche dell’essere umano (interazione con l’ambiente, apprendimento e adattamento, ragionamento e pianificazione), capaci di perseguire autonomamente una finalità definita, prendendo decisioni che fino a quel momento erano solitamente affidate alle persone. In altri termini, l’Intelligenza Artificiale è un campo di ricerca che studia la programmazione e progettazione di sistemi mirati a dotare le macchine di una o più caratteristiche considerate tipicamente umane. Proprietà, che variano dall'apprendimento alla percezione visiva o spazio-temporale.


Vuoi conoscere i numeri dell'Artificial Intelligence?
Scarica l'Infografica

L'Artificial Intelligence è dunque un tema affascinante, storicamente e scientificamente ricchissimo, che si rifà ad una intima ispirazione dell'uomo: quella di creare una macchina in cui si riflettono appieno le proprie capacità. In questo scenario, l'Intelligenza Artificiale deve essere trattata combinando gli aspetti teorici a quelli pratici e operativi. Partendo dalla definizione di AI e della sua storia, in questa guida descriveremo le principali tecniche di AI (Machine Learning e Deep Learning su tutte), le diverse applicazioni, le opportunità derivanti e il percorso di avvicinamento delle imprese italiane. Rispondendo a un roboante interrogativo finale: l'Artificial Intelligence è una minaccia o una necessità per l'uomo?

artificial intelligence nella storia

La nascita ufficiale dell’Intelligenza Artificiale come disciplina scientifica risale agli anni Cinquanta, epoca del fermento scientifico sullo studio del calcolatore e il suo utilizzo per sistemi intelligenti. Tra aspettative mancante ed insuccessi, emersero due paradigmi principali: AI Forte e AI Debole. Basandosi su quest'ultima teoria, a partire dagli anni Ottanta sono arrivate le prime applicazioni in ambito industriale. Oggi l’Intelligenza Artificiale rappresenta uno dei principali ambiti di interesse della comunità scientifica informatica e le aziende stanno investendo sempre di più in questo settore.
>> Scopri come sono evolute le teorie di Intelligenza Artificiale

La storia dell'Artificial Intelligence si incrocia giocoforza con quella del Machine Learning. Se è vero che l'Intelligenza Artificiale si configura come lo studio dello sviluppo di sistemi dotati di capacità tipiche dell'essere umano, il Machine Learning può considerarsi una strada (molto battuta) per la sua applicazione. La traduzione italiana di Machine Learning è "apprendimento automatico". Ci si riferisce quindi a sistemi in grado di apprendere dall’esperienza, con un meccanismo simile a ciò che un essere umano fa dalla nascita.  Il funzionamento degli algoritmi di Machine Learning è legato alla gestione dei dati ed è proprio la gestione dei dati la parte più complessa di tali processi. In base alle tecniche di apprendimento è poi possibile distinguere diverse tipologie di Machine Learning: Model Prediction, Deep Learning e Online Learning.    >> Scopri di più sul funzionamento del Machine Learning

modelli predittivi per intelligenza artificiale

MODEL PREDICTION


La Modellazione Predittiva include una varietà di tecniche in grado di raccogliere dati a disposizione e apprendere modelli da applicare a nuovi dati. Si applica specialmente in materia di prevenzione frodi e analisi qualitativa.

>> Scopri di più sui modelli di Analisi Predettiva

deep learning e artificial intelligence

DEEP LEARNING


È l'ambito più importante del Machine Learning: un insieme di tecniche che simulano i processi di apprendimento del cervello attraverso reti neurali artificiali stratificateÈ praticamente alla base di molti sistemi della vita quotidiana.

>> Scopri di più sulle opportunità del Deep Learning

online learning ai

ONLINE LEARNING


È il ramo del Machine Learning che studia tecniche per problemi in cui i dati diventano disponibili sequenzialmente, uno dopo l’altro, e le decisioni devono essere prese man mano che un dato diventa disponibile.

>> Scopri di più sulle tecniche di Online Learning

Le teorie e le applicazioni relative all’Intelligenza Artificiale sono molteplici e, in questo scenario, comprendere in profondità il funzionamento dell'AI non è semplice. Per trasformare la definizione di Intelligenza Artificiale fornita all'inizio di questa guida in un modello di business è importante partire da un quadro ben strutturato. Per questo l'Osservatorio Artificial Intelligence ha elaborato un modello interpretativo a "quattro strati" in grado di descrivere al meglio la complessità delle tecnologie basate su logica AI. Ma come applicare questo modello concretamente?
>> Scopri di più sul funzionamento dell'AI

aritificial intelligence come funziona

Vuoi capire come sfruttare le opportunità offerte dall'AI?
Inizia il Percorso

Le applicazioni di Intelligenza Artificiale possono essere molteplici e riguardare diversi ambiti, non solo industriali ma anche domestici. Si pensi, ad esempio, ai sistemi di domotica in grado di regolare la temperatura, l’umidità o l’illuminazione in base alle nostre abitudini o all’utilizzo della nostra voce come input per alcuni dispositivi, che facilitano la gestione delle nostre abitazioni e, in generale, il nostro tenore di vita.

È sufficiente un telecomando (anche lo smartphone) o la nostra voce per attivare sistemi di Intelligenza Artificiale che facilitano la gestione delle nostre abitazioni. Tuttavia, se è vero che l’Intelligenza Artificiale potrebbe essere applicata a diversi ambiti del nostro quotidiano, questo processo di diffusione non è destinato a diffondersi in tutti gli ambiti alla stessa velocità. Al fine di fornire un quadro completo delle soluzioni di Artificial Intelligence adottate (o adottabili) dalle imprese, individuiamo otto classi di soluzioni, distinti in base alle finalità d’utilizzo...    >> Scopri quali sono le applicazioni dell'Intelligenza Artificiale.

intelligenza artificiale sanità

SANITÀ & MEDICINA

 

Le applicazioni in ambito sanitario dell'IA sono numerose e ci si aspetta una forte crescita a livello mondiale.

artificial intelligence e internet of things

INTERNET OF THINGS

 

Le applicazioni in grado di integrare IoT e AI sono innumerevoli e avranno un impatto radicale su aziende, PA e consumatori.

artificial intelligence design thinking

DESIGN THINKING

 

L'AI sta trovando un impiego molto variegato nel supporto ai processi creativi: è prefigurabile una "creatività artificiale"?

intelligenza artificiale e finanza

FINANZA & ASSICURAZIONI

 

L’utilizzo dell'AI in ambito Fintech è uno dei trend di maggiore interesse, con modalità di utilizzo sempre più diffuse.

chatbot con intelligenza artificiale

Tra le diverse applicazioni di Artificial Intelligence presenti sul mercato, il Chatbot o Assistente Virtuale, è una delle soluzioni più diffuse tra le aziende italiane e internazionali. Il perché di questo successo è facile da intuire: parliamo di uno strumento capace di offrire un'assistenza 24/7 sia ai propri clienti che ai propri dipendenti, a seconda dell’utilizzo che se ne fa. Il Chatbot inoltre si presta a diverse applicazioni: customer care e marketing in primo luogo, ma anche supporto alla vendita, processi di HR Management, sistemi di domotica e perfino in ambito Ricerca e Sviluppo. Qual è il giusto approccio per sfruttarlo in azienda?
>> Scopri di più su Chatbot e Virtual Assistant

startup artificial intelligence

L’Intelligenza Artificiale, come detto, sta pervadendo diversi settori, non solo industriali ma anche commerciali. Le applicazioni di successo non mancano, specie a livello internazionale. La sinergia con altri trend tecnologici molto affermati, quali Cloud e Internet of Things, conferma inoltre la trasversalità di questo paradigma. Ma se è vero che è sempre più tempo di Artificial Intelligence, è ancor più vero che è tempo di investire nelle startup legate a questa tecnologiaSecondo una recente ricerca, sono 572 le startup operanti in questo mercato che hanno ricevuto negli ultimi tre anni finanziamenti da parte di investitori istituzionali.
>> Scopri di più su startup e Artificial Intelligence


Vuoi conoscere le ultime novità sul tema Artificial Intelligence?
Guarda l'evento

Definita l'Artificial Intelligence sia nella teoria che nella pratica, è doveroso concentrarsi sul livello di diffusione di questo paradigma tecnologico. Nel 2018 il mercato italiano dell’Intelligenza Artificiale ha raggiunto un valore di 85 milioni di euro, cifra che fa riferimento alle spese di sviluppo e implementazione di sistemi di AI in 4 aree principali: algoritmi di Intelligenza Artificiale, servizi di integrazione e personalizzazione, hardware e software per la gestione dei dati. Molte aziende hanno ancora una visione poco chiara della tecnologia, ma questo mercato ancora agli albori si presenta in crescita e, a tal proposito, spiccano due aree di sviluppo particolarmente promettenti: gli smart home speaker e i robot intelligenti. Ma le aziende italiane riusciranno a comprendere il vero valore insito dentro questo mercato?   >> Scopri trend e prospettive dell'Artificial Intelligence in Italia

intelligenza artificiale lavoro società

Quella tra uomo vs macchina è una disputa senza tempo. Sono ancora molti i dubbi legati a quale sarà l’impatto dell’Intelligenza Artificiale sul mondo del lavoro: ci si chiede se questa tecnologia sia una minaccia o un’opportunità, se le macchine sostituiranno l’uomo, se sistemi artificiali saranno più abili e più intelligenti degli esseri umani. Per rispondere a tali quesiti, occorrerà capire quali professionalità saranno coinvolte dall’impatto, come dovranno agire per “sopravvivere” alle nuove tecnologie e come incideranno le soluzioni di job automation sul sistema previdenziale. Una sola cosa è certa: l’innovazione è una necessità
>> Scopri di più sul rapporto tra AI e lavoro

artificial intelligence journey

Mentre il mercato dell'Intelligenza Artificiale comincia ad affermarsi e le opportunità ad esso legate proliferano, ci si chiede quale possa essere il percorso di avvicinamento delle aziende a questa tecnologia. Le imprese italiane sono davvero pronte per l’adozione dell'AI? A tal proposito, l’Osservatorio Artificial Intelligence ha sviluppato un modello di adozione, il cosiddetto "AI Journey", per comprendere i principali elementi tecnologici e organizzativi da considerare quando si intende mettere in pratica queste soluzioni. Il modello si struttura in cinque dimensioni e consente di osservare e misurare il grado di maturità tecnologica delle aziende.
>> Scopri quali sono le tappe dell'AI Journey

Iscriviti al sito per restare aggiornato sui temi dell'Innovazione Digitale         Iscriviti
Torna su