Cos'è la Digital Transformation: i trend più interessanti per il 2022

04 November 2021 / Di Redazione Osservatori Digital Innovation / 0 Comments

Guida alla Digital Transformation: significato, dati chiave in Italia, i trend emergenti da tenere d'occhio e tutti gli strumenti necessari per imparare a cogliere le opportunità di business della trasformazione digitale. Nello specifico approfondiremo:

  •  

Il vero significato di Digital Transformation

La Digital Transformation è il processo di cambiamento organizzativo, economico, sociale, creativo abilitato dall'adozione e lo sviluppo delle tecnologie digitali. Non c’è impresa, Pubblica Amministrazione o singolo cittadino che non ne sia stato toccato: la digitalizzazione è un processo di trasformazione che sta cambiando le nostre abitudini, il nostro modo di fare business, il nostro posto di lavoro e più in generale le nostre vite. Riguarda ognuno di noi e sempre in più contesti.

Spesso ci si interroga su cosa sia, effettivamente, la trasformazione digitale. E il rischio più concreto è quello di racchiuderla in un recinto abbastanza definito: la conoscenza e l’adozione di nuove tecnologie come Cloud Computing, Big Data, Internet of Things, Blockchain, Intelligenza Artificiale, 5G. No, non è tutto qui.

Perché siamo davanti a un cambiamento molto più grande, che ha implicazioni molteplici e pervasive su ogni dimensione. La trasformazione digitale impone infatti un cambiamento drastico nei modelli di azione fino ad oggi adottati. Quello che ancora pochi raccontano, è che siamo davanti a uno spostamento verso il digitale che non solo è inevitabile, ma è anche irreversibile. Inutile voltarsi indietro, perché lì non torneremo.

E allora sembra scontato guardare avanti, cercando di cogliere tutte le opportunità che questa trasformazione ci mette davanti.

 

Vuoi conoscere da vicino i trend della trasformazione digitale?

Scopri i nuovi programmi di aggiornamento online

 

Come gestire la Digital Transformation

Come fare Digital Transformation? Come abilitare questo cambiamento in azienda? L’unica alternativa che abbiamo è farci trovare pronti, riconfigurandoci velocemente, facendo leva su stimoli interni ed esterni, promuovendo l'innovazione digitale in azienda e guardando oltre i confini aziendali con approccio collaborativo.

Sono diverse le dimensioni su cui un'azienda dovrebbe lavorare per introdurre l'innovazione e accogliere quindi il processo già in atto di Digital Transformation. Qui di seguito le descriviamo brevemente:

  • obiettivi - il rischio di sviluppare trasformazione digitale fine a sé stessa, non allineata a quelle che sono le reali esigenze strategiche, è sempre elevato;
  • competenze - la trasformazione digitale è in primis una trasformazione culturale da stimolare all'interno dell'organizzazione stessa, attraverso comunicazione, formazione, diffusione di competenze digitali e imprenditorialità (si parla sempre più spesso di corporate entrepreneurhsip);
  • sviluppo delle idee - è fondamentale identificare le fasi che le idee innovative devono percorrere e con esse le persone e le funzioni preposte alle diverse fasi di questo processo;
  • budget - rimane lo strumento chiave per avere le risorse necessarie a finanziarie i progetti di trasformazione digitale;
  • funzioni a supporto - da Digital Transformation riguarda tutte le funzioni aziendali, è quindi necessario mettere a disposizione gli strumenti per abilitare e rendere più agile possibile il processo di innovazione tramite il coinvolgimento delle diverse funzioni;
  • open innovation - gestire la Digital Transformation vuol dire anche gestire un'ecosistema esterno di attori in grado di aggiungere idee e competenze difficili da acquisire internamente;
  • misurazione delle performance - aspetto chiave ma ancora poco affrontato per la sua complessità e specificità rispetto ai tradizionali modelli di rilevazione delle performance.

 

Possiedi gli strumenti giusti per abilitare la Digital Transformation in azienda?

Scopri i nuovi Webinar sulla Digital Transformation

 

La trasformazione digitale in Italia

Ma qual è lo stato dell’arte, in Italia? Una prima risposta ce l’ha fornita, probabilmente, l’emergenza sanitaria innescata dal Coronavirus. Molte aziende sono state costrette a chiudere improvvisamente, senza una data certa di riapertura. In questo contesto, molte realtà hanno potuto continuare a operare grazie a strumenti e soluzioni digitali, come lo Smart Working, ma anche l’e-commerce. La situazione emergenziale, insomma, ha dato un’ulteriore spinta a un processo di digitalizzazione che era già in corso.

Il digitale ha dimostrato a imprese, PA e agli stessi cittadini italiani di essere non più solo una leva di modernizzazione, ma una condizione essenziale di resilienza.

Ciononostante, i dati ci raccontano in modo abbastanza inclemente che l’Italia rimane fanalino di coda per digitalizzazione in Europa. Sebbene ci siano 35 milioni di persone attive sui canali social e il numero di smartphone abbia superato abbondantemente la popolazione (80 milioni), il divario digitale con altri paesi dell’Unione è ancora importante. Secondo il DESI (Digital Economy and Society Index), stilato ogni anno dall’unione europea, siamo in terzultima posizione UE e quello che preoccupa è il grave ritardo cognitivo descritto dall’indicatore “Capitale umano”. La percentuale di specialisti ICT in Italia è ancora al di sotto della media UE (3,9%) e solo l’1% dei giovani italiani è in possesso di una laurea in discipline ICT (il dato più basso nell’UE).

 

Le industry più interessate dalla Digital Transformation

Ma al di là dei numeri che testimoniano un certo ritardo digitale delle nostre aziende, è bene indagare quali sono i settori che saranno (e già oggi lo sono) più impattati dalla trasformazione digitale. Partendo da qui sarà poi possibile tracciare un quadro sui trend digitali più interessanti per il 2022.

Lo dicevamo in apertura d'altronde: la trasformazione digitale è un processo molto trasversale. E sta cambiando approcci e modelli di business di molti settori.

Digital Transformation, HR e Lavoro

A partire dall’HR e Smart Working, due segmenti che proprio nel nuovo mondo della pandemia sono diventati ancora più strategici. Proprio il lavoro da remoto ha consentito a molte aziende, in Italia e un po’ in tutto il mondo, di andare avanti nei mesi bui del lockdown. Un cambio di paradigma che era iniziato da qualche anno, ma che continuava a scontrarsi con logiche e dinamiche ancora molto analogiche. La forzatura imposta dalla pandemia ha dato una scossa a questa trasformazione, e oggi lo Smart Working è diventato centrale e determinante.

Per approfondire:

Digital Transformation nella PA e Sanità Italiana

Anche la Pubblica Amministrazione e la Sanità italiana sono state costrette a fare i conti con una profonda innovazione. Da qualche anno la PA italiana è alle prese con la strategia di Agenda Digitale che intende favorire l'innovazione e la crescita economica italiana, facendo leva proprio sul potenziamento delle tecnologie digitali in ambito pubblico. Il settore sanitario, prima linea di questa emergenza, si è trovato davanti a una scelta ben precisa: accelerare i processi di digitalizzazione in corso per garantire l’assistenza a milioni di cittadini. Così è cresciuta la teleassistenza, e specialisti e medici di base hanno intrapreso nuove strade che consentono di – nei limiti del possibile – una cura del paziente a distanza. Tutto nel paradigma  della cosiddetta Connected Care del cittadino.

Per approfondire:

Digital Transformation tra Retail, Banking, Marketing e Automotive

Ma la Digital Transformation, pandemia o no, è un processo irreversibile. E un po’ tutti i settori sono coinvolti: dalla finanza, sempre più tech anche grazie all’impegno di startup che stanno innovando questo mondo, spesso sostituendosi alle banche tradizionali, fino al Retail e alla Logistica, dove grazie a tecnologie che vanno dalla Realtà Aumentata all’Internet of Things, dai Big Data al Cloud Computing, si sta stanno disegnando evoluzioni settoriali importanti. Senza dimenticare il Marketing e l’Advertising, dove il ruolo del mobile sta diventando sempre più determinante. E per finire anche l’Automotive, settore fortemente impattato dalle nuove tecnologie, che stanno trasformando l’automobile in un oggetto sempre più smart e connesso.

Per approfondire:

 

I digital trends per il 2022

Eccoci dunque al punto focale della nostra guida. Se questo è il quadro che si sta definendo, e che la pandemia ha in parte accelerato, è possibile allora tracciare un quadro su quelli che sono i trend tecnologici - e non solo - che nel 2022 contribuiranno notevolmente a questo processo di trasformazione digitale in Italia.

Oltre a conoscere da vicino questi trend, nel resto dell’articolo cercheremo di inquadrarne opportunità e benefici concrete per le aziende e per i professionisti.

 

Open Innovation: una sfida ancora "aperta"

Più che un trend tecnologico, il paradigma dell'Open Innovation è un vero e proprio trend culturale che sta permeando nel modo di innovare delle aziende. Fa riferimento ad un modello di innovazione secondo il quale le imprese, per creare più valore e competere sul mercato, non possono più basarsi soltanto su idee e risorse interne, ma hanno il dovere di ricorrere anche a strumenti e competenze tecnologiche che arrivano dall’esterno, in particolare da startup, Università, Centri di ricerca, fornitori, inventori, programmatori e consulenti. La trasformazione digitale diventa dunque una sfida in cui emergono nuovi ruoli professionali (come l’Innovation Manager) nuovi attori come le startup e una nuova cultura imprenditoriale. Conoscere strumenti, modelli e normative per lo sviluppo di nuove iniziative digitali diventa quanto mai fondamentale per abilitare la digital transformation in un’ottica appunto “open” e agile.

Per saperne di più:

 

Cloud: Digital Transformation sulle nuvole

È la piattaforma abilitante per la trasformazione digitale. Ma non solo. Mai come in quest’ultimo anno il Cloud è diventato una risorsa vitale per le imprese che hanno trovato nelle “nuvola” lo strumento per rimanere interconnessi in infiniti modi. Tutto orbita attorno al Cloud, in grado - mai come negli ultimi anni - di integrare e abilitare quest'offerta sempre più sofisticata di tecnologie. Ma qual è lo scenario di mercato del Cloud ai tempi del Covid-19, come gestire il passaggio all’Hybrid & Multi Cloud, i sistemi informativi del futuro, e come sfruttare il Cloud per introdurre le nuove modalità di lavoro IT Agile e DevOps?

Per saperne di più:

 

eCommerce in rampa di lancio

L’eCommerce, vero baluardo del mondo costretto a rimanere in casa. Le aziende che avevano già esperienze di commercio elettronico sono quelle che hanno reagito meglio al primo lockdown, e le altre hanno dovuto colmare il gap per poter sopravvivere. Come nel caso del fenomeno Smart Working, anche per l’eCommerce il processo trasformazione era già in corso da qualche anno. E l’emergenza sanitaria l’ha accelerato. Ma quali saranno dunque dati, prospettive e fattori critici di successo nell’eCommerce per il mondo post-pandemia?

Per saperne di più:

 

Data Science e IA: il dato al centro della trasformazione digitale

Quella dei Big Data è una delle evoluzioni più profonde e pervasive del mondo digitale. Secondo molti, i dati sono il nuovo petrolio e saperne estrarre valore è la vera chiave competitiva per grandi aziende e PMI. Del resto ce ne eravamo accorti negli ultimi anni, coi dati che sono diventati il motore trainante della trasformazione digitale in corso. Con l’esplosione della emergenza sanitaria, poi, le opportunità derivanti dalla raccolta e dall’analisi avanzata dei Big Data si sono moltiplicate. Basti pensare alle videocamere intelligenti, all’utilizzo dei dati degli smartphone, alle analisi geo-spaziali. Va detto, però, che le sfide da affrontare sono anch'esse numerose e il ruolo dei dati rischia di diventare sempre più controverso. Come è possibile farsi trovare pronti nel 2022?

Evoluzione "naturale" dell'analisi dati avanzata, L’Intelligenza Artificiale (IA) è uno dei motori trainanti della trasformazione digitale in corso. Lo era prima della pandemia, e lo è ancora oggi che il mondo prova a uscire da questa emergenza. I progressi fatti da questa industria, negli ultimi anni, sono notevoli. Le tecniche più diffuse, in questo ambito, sono il Machine Learning e il Deep Learning, e oggi trovano spazio in numerosi settori: dalla sicurezza alla finanza all’automotive. Il trend dell'Intelligenza Artificiale evolve oggi verso una nuova dimensione sempre più manageriale. Conoscere il trend, le sue sfide etiche e tecnologiche, nonché gli ambiti applicativi più importanti vuol dire saper abilitare nuovi modelli di business.

Per saperne di più:

 

Internet of Things: innovare con gli "oggetti"

L’Internet of Things (IoT) si conferma come uno dei trend più in hype anche per il 2022. Sono passati più di 20 anni da quando è stata coniata questa espressione. Col tempo, però, le tecnologie IoT si sono moltiplicate e sviluppate, così come si sono profondamente evoluti i numerosi ambiti applicativi. Oggi l’interazione quotidiana con gli oggetti connessi è diventata quasi un’abitudine: dalla casa connessa (la Smart Home) fino alle auto intelligenti, passando per tutta una serie di ambiti applicati che hanno beneficiato dell’evoluzione degli oggetti connessi. Le prospettive di mercato di questo trend tecnologico sono più vive che mai. E il 2022 sembra promettere evoluzioni sempre più affascinanti.

Per saperne di più:

 

Digital Transformation: i nuovi rischi per la Security e Data Protection

Se da un lato  le tecnologie digitali abilitano una serie di opportunità, dall'altro aumentano i rischi per la sicurezza dei sistemi informativi e i dati delle aziende. Gestire la sicurezza informatica è ormai un’attività imprescindibile nelle aziende, dato che gli attacchi cyber e i reati informatici sono sempre più all’ordine del giorno. Grande interesse, in questo ambito, suscita l'identità digitale, sempre più centrale per aziende pubbliche e private.

Per fronteggiare questa minaccia occorrono investimenti, tecnologie e professionisti come il Data Protection Officer, figura essenziale per il rispetto dei requisiti previsti dal GDPR e non solo. Infatti, nell’ambito della Data Protection gioca un ruolo essenziale l’aderenza a tutte le normative UE emanate a sostegno della protezione dei dati da azioni malevole. Inoltre, il panorama della sicurezza informatica sta subendo anche l’impatto dell’emergenza sanitaria. In un periodo di incertezza su più fronti, come possono le aziende prevenire i rischi e sviluppare una strategia di Cybersecurity? Quali misure devono adottare non solo per tutelarsi ma anche per rispettare la normativa?

Per saperne di più:

 

La Digital Transformation sul mondo dei pagamenti: Blockchain e Innovative Payments

Il 2021 ha visto protagonista il Cashback di Stato, la formula proposta dal governo italiano per incentivare i pagamenti elettronici. E anche il 2022 sarà un anno molto interessante, in questo senso. Le difficoltà indotte dalla pandemia hanno dato un’accelerata improvvisa al settore del Mobile Payment, preferito da molte persone per evitare il contatto col denaro che passa di mano in mano. Così sono cresciuti sia gli acquisti in modalità "Remote"(a distanza), sia il pagamento in modalità "Proximity" (in prossimità). Oggi esistono diverse forme di pagamenti digitali, e sono sempre più numerose quelle che prevedono l’utilizzo di un dispositivo terzo (come lo smartphone o lo smartwatch). Le grandi aziende tecnologiche hanno fiutato il business da tempo, accaparrandosi il mercato con app di pagamento sempre più performanti. Ma nuove e grandi innovazioni sono dietro l’angolo.

In parte legata al mondo dei pagamenti innovati, è il trend della Blockchain. Il ruolo della Blockchain in un processo di trasformazione digitale è più che determinante. Stiamo parlando di un insieme di tecnologie il cui riverbero può impattare fortemente diversi settori. A partire, chiaramente, da quello delle criptovalute dove, del resto, la Blockchain ha avuto origine. Oggi, le applicazioni basate su Blockchain sono tante, e tutte sono contraddistinte dalla necessità di disintermediazione e decentralizzazione. Questa innovazione consente, potenzialmente, di fare a meno di banche, notai, istituzioni finanziarie e intermediari di altro genere. La portata innovativa della Blockchain può essere dunque rivoluzionaria, ma è in gran parte ancora da esplorare. Il 2022 sarà un anno importantissimo in tal senso.

Per saperne di più:

 

5G: la Digital Transformation alla quinta

Un mercato ancora agli arbori, ma che (anche a causa delle fake news) ha già fatto parlare di sé. Il 5G rappresenta un’evoluzione rispetto alle reti broadband esistenti, che offre numerose opportunità di business e possibilità di applicazione in diversi ambiti. In Italia e all’estero questa tecnologia vede sempre più sperimentazioni che coinvolgono nuove competenze e partnership fra gli attori della filiera. Infatti, come spesso accade nel mondo dell’innovazione tecnologica, la collaborazione è la chiave del successo: lavorare insieme significa comprendere appieno i reali benefici del 5G e ridurre gli ostacoli. Ma quali sono le peculiarità di questa tecnologia e qual è il livello di conoscenza da parte di aziende e consumatori? E quali sono le prospettive per il futuro di questo mercato?

Gli Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano nascono nel 1999 con l’obiettivo di fare cultura in tutti i principali ambiti di Innovazione Digitale. Oggi sono un punto di riferimento qualificato sull’Innovazione Digitale in Italia che integra attività di Ricerca, Comunicazione e Aggiornamento continuo.