Eventi Agenda Digitale: il Convegno dei risultati di Ricerca

Aggiornato il / Creato il / Di Luca Gastaldi / 0 Commenti

Gli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano svolgono diversi eventi dedicati all'Agenda Digitale Italiana, quali webinar e un convegno annuale. Mentre i primi si pongono l'obiettivo di affrontare diverse tematiche legate all'Innovazione Digitale e al PNRR, il Convegno è un evento esclusivo in cui vengono presentati in anteprima i risultati di ricerca dell'Osservatorio Agenda Digitale, con interventi del top management di importanti imprese nazionali e internazionali. All'interno di questo articolo illustriamo i temi chiave presentati durante il Convegno "Italia Digitale: oltre le colonne d’Ercole". 

 

Agenda Digitale Italiana: a che punto siamo?

La Ricerca dell'Osservatorio Agenda Digitale

Non possiamo permetterci pause nella Trasformazione Digitale del Paese, motivo per cui dobbiamo impostare fin da subito una strategia per navigare in modo sostenibile oltre la scadenza del PNRR di giugno 2026. Per riuscirci, l’Osservatorio Agenda Digitale ha messo in fila le azioni necessarie.

Un primo dato da considerare è che la piena attuazione del PNRR non è sufficiente a realizzare gli obiettivi della Commissione nell’ambito della Digital Decade 2030: è necessario raccordarlo ad altri Piani strategici, come la strategia sull’IA.

Sul fronte delle risorse, è fondamentale accelerare la spesa dei fondi PNRR, ma senza dimenticare un secondo livello costituito dai fondi strutturali (ad esempio il FESR - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) o il programma quadro Horizon Europe. Nell'ambito del PNRR, le PA e le imprese pubbliche gestiscono gran parte delle risorse (almeno il 60% del totale, e nello specifico, il 33% di quelle della Missione 1 sulla Trasformazione Digitale). Nell'ambito della programmazione europea, le Regioni italiane hanno speso nel ciclo FESR 2014–2020 1,61 miliardi di euro per il digitale, a fronte però di una programmazione iniziale del valore di 2,26 miliardi di euro. Per trarre il massimo valore su entrambi i fronti di spesa è essenziale, pertanto, potenziare i meccanismi di affiancamento e supporto agli enti della Pubblica Amministrazione.

Infine, la digitalizzazione dei territori ha implicazioni tangibili sulle vite dei cittadini. L'Osservatorio Agenda Digitale ha verificato l'esistenza di una correlazione positiva tra un set di indicatori di digitalizzazione e i progressi compiuti verso alcuni obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) in 212 regioni europee. La conclusione tratta è che le regioni italiane hanno ampi margini di miglioramento su entrambi i fronti e che lo sviluppo di queste due strategie non può prescindere dalla consapevolezza di tale legame.

Le domande chiave del Convegno Agenda Digitale

Il Convegno dell'Osservatorio Agenda Digitale rappresenta l'occasione per rispondere alle seguenti domande:

  • Qual è il livello di effettiva attuazione dell’Agenda Digitale in Italia e nelle sue regioni?
  • Quanto si discosta da altre aree d’Europa?
  • Quante risorse sono disponibili per la trasformazione digitale dell’Italia nell’ambito del PNRR e dei fondi strutturali? 
  • Quanto siamo efficaci a spendere tali risorse? 

E molto altro ancora!

Scopri i risultati della Ricerca dell'Osservatorio Agenda Digitale

Vai al Convegno

  • Autore

Direttore dell’Osservatorio Agenda Digitale e dell’Osservatorio Design Thinking for Business, Ricercatore Senior l’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità e l’Osservatorio Smart Working.