Contract Logistics

Il mercato della Logistica conto terzi in Italia: numeri e trend

23 gennaio 2019 / Di Damiano Frosi / Nessun commento

Il settore della Contract Logistics (o logistica conto terzi) è in continua crescita. Lo dicono i numeri, con un fatturato in serie positiva ormai da anni. 82 miliardi quello stimato nel 2018, +0,6% rispetto all’anno precedente, trainato principalmente dalla congiuntura economica favorevole.

 

I protagonisti della Logistica conto terzi italiana

Il valore del fatturato delle aziende “italiane” di logistica conto terzi è pari a 78,7 miliardi di euro, confermando l’andamento positivo registrato negli ultimi anni. La crescita del settore è trainata essenzialmente da tre fattori:

  • aumento del traffico merci;
  • continuo incremento delle esportazioni;
  • una decisa ripresa del PIL.

Scarica l'infografica


Corrieri e operatori logistici alla ribalta

Ma quanto hanno inciso le varie tipologie di operatori su questi numeri? Secondo la ricerca dell’Osservatorio Contract Logistic “Gino Marchet”, la situazione è la seguente: al primo posto c’è la categoria Autotrasportatori - società di capitali (32%), seguita da Spedizionieri (18%), Operatori logistici (12%) e Gestori di magazzino (10%).

Le categorie che hanno registrato un incremento maggiore del fatturato sono state, invece, Corrieri e Operatori logistici.

Per i primi la crescita è stata trainata principalmente dalle aziende con un forte network nazionale e dai piccoli corrieri locali (grazie alla sempre maggiore rilevanza dell’eCommerce B2c e alla diffusione di servizi specifici a valore aggiunto, quali l’installazione o il ritiro dell’usato). Tra gli Operatori logistici sono stati invece i medio-grandi a tirare la volata.

Mentre i Corrieri hanno confermato il trend di crescita già registrato negli ultimi anni, gli Spedizionieri hanno mostrato una contrazione del fatturato, legata ad una forte riduzione dei noli navali e aerei solo in parte compensata dalla crescita dei volumi movimentati nell’ultimo trimestre del 2016.

 

La crescita del mercato della Logistica

I numeri ci dicono che la crescita del fatturato è accompagnata da un aumento della redditività economica media (espressa in termini di EBITDA/fatturato), che nel 2016, per i Top Player è stata pari al 3,9% (+0,2% rispetto al 2015), e dall’adeguamento degli asset, in primis delle flotte di carrelli per cui si registra una crescita a doppia cifra di acquisti e noleggi (+24% nel 2016 rispetto al 2015).

Quello della logistica conto terzi è un mercato molto dinamico. Dinamicità confermata dalla grande crescita di operazioni Merger&Acquisition (M&A). Ne sono state individuate ben 57, nel periodo 2015-2018, con una forte concentrazione nell’ultimo biennio (70% delle operazioni). Il 44% delle operazioni mappate riguarda fornitori coinvolti in servizi di logistica internazionale (spedizionieri e terminalisti portuali), mentre il restante 56% si riferisce a fornitori di servizi logistici operanti principalmente a livello nazionale. Tali operazioni riguardano anche grandi realtà, come testimoniato dal fatturato delle aziende oggetto d’acquisizione: 900 milioni di euro nel biennio 2015-2016 e 2,3 miliardi di euro nel biennio 2017-2018.

Per quel che riguarda la logistica “nazionale”, sono essenzialmente quattro le motivazioni alla base di tali operazioni:

  • completamento del network distributivo;
  • ingresso in un nuovo settore;
  • modifica delle scelte di terziarizzazione;
  • introduzione di nuovi servizi.

 Guarda il video

Damiano Frosi

Damiano Frosi

È laureato in Ingegneria Gestionale, indirizzo Operations & Supply Chain Management, presso il Politecnico di Milano. Ha frequentato nel 2011 un corso post-universitario in Logistica Distributiva e conseguito nel 2016 il Master in Management presso il MIP – la Business School del Politecnico di Milano. Dal 2008 collabora con gli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano ed è attualmente responsabile dello sviluppo delle relazioni con le aziende. Dalla fine del 2010 si occupa di Ricerca e Advisory nell'area Logistica, Operations & Supply Chain Management ed è Direttore dell’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet”. Nel 2016 ha avviato un Osservatorio sul tema Smart AgriFood.