TUTTI GLI ARTICOLI  >  Innovative Payments

Il quadro normativo del Mobile Payment: PSD2 e nuove opportunità

15 settembre 2019 / Di Roberto Garavaglia / Nessun commento

Il recepimento della normativa PSD2 del 13 gennaio 2018 (decreto di recepimento PSD2), ha aperto concrete opportunità nel mercato dei New Digital Payment per banche, Fintech e nuovi intermediari.

La direttiva è diventata ufficialmente attuativa il 14 settembre 2019. In un recente articolo ne abbiamo approfondito gli aspetti salienti.

Nel resto dell'articolo ci soffermeremo sull'impatto di questa e altre normative nell'ambito dei pagamenti innovativi.

 

Gli obiettivi della direttiva per il mondo dei pagamenti

La PSD2 (Payment Services Directive 2) è la nuova direttiva europea sui servizi di pagamento che ha rimodulato gli ambiti applicativi della precedente PSD1 (d.lgs 11/2010 in materia di servizi di pagamento).

L’Unione Europea si è espressa sul tema dei pagamenti elettronici con una direttiva che dovrà essere attuata entro la metà del 2019. L’obiettivo perseguito dal legislatore comunitario è contribuire alla diffusione dei pagamenti elettronici mediante lo sfruttamento di tre leve:

  • competizione fra strumenti di pagamento;
  • armonizzazione della normativa;
  • sicurezza delle transazioni.

La nuova normativa PSD promuove quindi l’impiego di nuovi strumenti che accedono direttamente ai conti (come il bonifico) per i pagamenti che avvengono via internet o in mobilità e, in futuro, anche presso i punti vendita fisici.

La PSD2 punta inoltre ad accrescere e diffondere la fiducia nell’impiego di un servizio di pagamento. Non è un caso che nella normativa si ponga una così forte attenzione alla “Customer Strong Authentication”, tanto da coinvolgere in maniera determinante l’EBA, l’Autorità Bancaria Europea, chiamata a occuparsi anche del rafforzamento delle norme di tutela e trasparenza previste sia con la PSD2 sia con il nuovo regolamento sulle commissioni dei pagamenti effettuati con carte.

 Leggi il report

 

Le opportunità per banche e intermediari

Sono diverse le opportunità che il recepimento della direttiva sui servizi di pagamento apre al mondo del Mobile Payment, soprattutto in un'ottica Open Banking e Fintech.

Verso l'Open Banking

In conformità alle regole proposte da EBA, una strategia basata sulle API che permettono di accedere ai conti di pagamento può abilitare uno scenario di “competizione” fra banche, nuovi intermediari abilitati dalla PSD2 a prestare servizi basati sull’accesso ai conti e Fintech. Un nuovo modo di fare banca, quello supposto dalla Payment Service Directive 2, più semplice e accessibile, sia per i clienti che per le imprese.

Customer ownership e Mobile Identity

Un’altra opportunità rilevante emerge dalla possibilità indicata dal legislatore europeo di progettare canali di accesso che, in sicurezza, consentano di mettere a (maggior) valore la customer ownership di ciascun player (Incumbent, Newcomer e Over-the-top). In quest’ottica, l’opzione di utilizzare un’unica credenziale per l’avvio di pagamenti multi-strumento in una logica multicanale richiama l’attenzione su un uso strategico dell’Identità Digitale.

Il concetto di Mobile Identity, inteso come utilizzo dello smartphone quale strumento di autentificazione per l’utente, offre interessanti opportunità di sviluppo. Con la PSD2 e la 4° direttiva antiriciclaggio (che introduce diverse innovazioni anche a riguardo dell’adeguata verifica della clientela), il legislatore sovranazionale ha sottolineato come un uso innovativo dell’Identità Digitale possa portare benefici alla digitalizzazione dell’economia.

Lo scenario italiano

In Italia, gli scenari attuativi del Payment Legislative Package (PSD2 e IFR, che regola le commissioni interbancarie sulle operazioni di pagamento basate su carta) e delle nuove regole di adeguata verifica della clientela suggeriscono di prestare grande attenzione all’evoluzione delle tecnologie e dei modelli di servizio.

Sono attualmente in fase di definizione i primi provvedimenti di Banca d’Italia e i decreti ministeriali che comporranno l’insieme di norme di rango secondario. Queste azioni riguardano una pluralità di servizi destinata ad avere ampia distribuzione tra il pubblico.

 Vai al Webinar

Roberto Garavaglia

Roberto Garavaglia

Professionista e consulente nel settore dei Sistemi di Pagamento Elettronico collabora con il Politecnico di Milano – Osservatori Digital Innovation, contribuendo con la propria esperienza all’analisi delle opportunità di business offerte dalla normativa in ambito Mobile Payment.

Roberto Garavaglia

Latest posts by Roberto Garavaglia