CEO Branding: cos'è e come farlo al meglio su LinkedIn

29 April 2021 / Di Leonardo Bellini / 0 Comments

Per un leader aziendale LinkedIn può essere molto più di una pagina profilo. Questa piattaforma non permette solo di creare una sorta di biglietto da visita con le proprie esperienze e competenze professionali: su LinkedIn CEO e Top Executive possono accrescere la loro credibilità così come la notorietà e il posizionamento del brand.

Ma per questo occorre che tali figure siano in grado di comprendere le potenzialità di questo social network, ormai essenziale per comunicare con clienti, shareholder, dipendenti e organizzazioni. Occorre mettere in pratica una vera e propria strategia di CEO Branding.

 

Perché fare CEO Branding su LinkedIn

Il CEO Branding, che si può definire come una sorta di personal branding applicato ai leader di un'azienda, è in realtà un processo molto complesso che convoglia l'immagine del CEO con quella dell'azienda (la brand image).

Le aziende che investono sui social network tramite la loro pagina aziendale ottengono migliori risultati, soprattutto in termini di competitività e acquisizione di talenti. Su LinkedIn sono presenti migliaia di CEO e Top Executive consapevoli di quanto sia importante per il loro ruolo essere presenti e attivi online, non solo sulla loro immagine ma anche sulla salute del brand.

Infatti, la figura del CEO (acronimo di Chief Executive Officer) è fondamentale a livello di comunicazione, perché stando al timone dell’azienda ne rappresenta l’identità. Più nel dettaglio, un CEO con una presenza efficace su LinkedIn può costruire relazioni di valore – ad esempio con potenziali partner–, attirare o trovare investitori, contribuire alla thought leadership aziendale e, più in generale, umanizzare il brand di cui si rende portavoce agli occhi del pubblico. In poche parole: fare CEO Branding in maniera efficace.

 

Caratteristiche del profilo LinkedIn di un CEO

Il primo passo per costruire una solida presenza su questo social network è avere un profilo LinkedIn completo ed efficace. Ecco che cosa non deve mancare:

  1. Una foto professionale amichevole e sorridente, in modo da creare maggiore empatia con il pubblico;
  2. Un’immagine di sfondo personalizzata che rifletta un messaggio specifico e la propria personalità;
  3. Tra gli interessi seguiti dovrebbero esserci influencer, aziende leader, gruppi professionali e verticali, pagine universitarie;
  4. Tra le competenze dovrebbero esserci leadership, entrepreneurship e strategy;
  5. La sezione informazioni dovrebbe raccontare i propri valori e obiettivi, sfruttando non solo dati e numeri ma anche la componente emozionale dello storytelling.

Questi elementi sono il punto di partenza per essere trovati dal pubblico giusto, guadagnare credibilità e incrementare le opportunità di business.

 

Come diventare un "Social CEO"

Le persone sono alla base del business e LinkedIn è ideale per costruire relazioni durature e di valore. I CEO – e chiunque voglia fare branding su LinkedIn – dovrebbero quindi utilizzare questa piattaforma per collegarsi con le persone che contano (leader di settore, influencer) e mantenere i contatti con gli stakeholder (colleghi, clienti, dipendenti, stakeholder), in modo da avere un canale di comunicazione diretta con gli interlocutori e trasformarli in brand advocate. 

Network

Non solo, le relazioni sono fondamentali anche per incrementare il business: per esempio, il CEO può incoraggiare il team di vendita a sfruttare il network per amplificare i contenuti pubblicati dal brand sulla pagina aziendale.

Ma avere un ampio network non significa rendere tutto visibile a tutti o poter essere aggiunti da chiunque. Infatti, su LinkedIn è possibile personalizzare le impostazioni della privacy, in modo da scegliere quali informazioni (es. indirizzo email, collegamenti) rendere visibili alle persone dentro e fuori LinkedIn e da ricevere inviti di collegamento solo da chi si conosce personalmente.

Per essere aggiornati sui movimenti della concorrenza e sui trend di settore sono invece necessari altri tipi di contatti. Bisogna seguire i competitor e tenere d’occhio nuove idee e startup, attraverso i propri collegamenti o entrando a far parte di Gruppi in linea con la propria attività professionale.

Leadership

Abbiamo detto che la leadership è una competenza essenziale per un CEO. Attraverso i contenuti, con il supporto del team comunicazione per la definizione di un valido piano editoriale per LinkedIn, un CEO può diventare una figura autorevole nel suo settore, un thought leader, condividendo articoli, punti di vista, insight personali, presentazioni aziendali o altri contenuti rilevanti per affermare la leadership di pensiero. Nella strategia di comunicazione si aggiunge l’importanza di essere un leader (e un’azienda) socialmente connesso, mostrandosi aperti al dialogo al fine di ridurre le distanze fra sé e il pubblico e utilizzando LinkedIn anche per condividere traguardi, annunci o persino gestire comunicazioni di crisi.

Talent Acquisition

Tra i benefici di essere un Social CEO e di una corretta strategia di CEO Branding c’è anche l’opportunità di attrarre e mantenere i talenti. I leader devono quindi essere portavoce dell’azienda e mostrare l’interesse verso le persone, offrendo una chiara value proposition (es. opportunità di formazione) che attragga i candidati.

 

10 regole per il CEO Branding su Linkedin

In breve, ecco gli step da seguire per essere un CEO su LinkedIn:

  1. Creare un profilo efficace;
  2. Collegarsi con le persone che contano;
  3. Accelerare il business attraverso le relazioni;
  4. Personalizzare le impostazioni della privacy;
  5. Essere in contatto con gli stakeholder;
  6. Essere aggiornati sulle attività dei competitor;
  7. Essere aggiornati su idee emergenti e trend di settore;
  8. Diventare Thought Leader;
  9. Mostrare che l’azienda è socialmente connessa;
  10. Attrarre talenti.

 

Corporate & CEO branding su LinkedIn: come progettare, gestire e misurare una comunicazione integrata?

Guarda il Webinar

Consulente e Formatore di Marketing Digitale. Fondatore di LinkedInForBusiness.it, Autore di "Come usare LinkedIn per il tuo Business" e di altri libri su Social Selling e Adv.