TUTTI GLI ARTICOLI  >  Smart Working

Smart Working e PMI: i progetti delle piccole e medie imprese

19 gennaio 2018 / Di Fiorella Crespi / Nessun commento

Lo Smart Working sposa bene i modelli di business delle PMI? O è applicabile solamente a modelli tipici delle big company?

La ricerca di quest’anno ha coinvolto un campione statisticamente rappresentativo di imprese italiane tra i 10 e i 250 addetti, quindi PMI. Dall’analisi emerge che solo l'8% del campione dichiara di avere iniziative strutturate di Smart Working: ciò significa che ha iniziative presenti su almeno due delle leve di progettazione dello Smart Working quali flessibilità di luogo, di orario, ripensamento spazi, cultura orientata ai risultati e dotazione tecnologica adeguata per lavorare da remoto.

Il 16% del campione, pur non avendo iniziative strutturate, di fatto lavora informalmente in questo modo. Il 9% del campione si dichiara possibilista in merito all’introduzione, mentre il 2% prevede di lanciare un’iniziativa nel breve periodo, entro i prossimi 12 mesi.

Le motivazioni principali che guidano l’interesse di queste organizzazioni verso lo Smart Working sono da ricercarsi nel miglioramento della produttività e della qualità del lavoro svolto e nel miglioramento del benessere organizzativo e della conciliazione tra vita privata e professionale.

Una parte significativa delle piccole e medie imprese intervistate dichiara disinteresse nell’introduzione dello Smart Working: il 38% del campione non è interessato ad introdurlo. Si tratta soprattutto di aziende che operano nei settori manifatturiero, costruzioni/riparazioni/installazioni, commercio e hospitalty & travel. La motivazione principale addotta è la limitata applicabilità nella loro realtà, seguita dal disinteresse da parte del management e dal limitato grado di digitalizzazione dei processi. 

La restante parte si divide tra chi non sa se tale logica verrà introdotta nella propria realtà (19%) e chi non conosce il fenomeno (8%).

Smart Working "in equilibrio": il caso Lima Corporate  Leggi il Report

Fiorella Crespi

Fiorella Crespi

Research Director HR Innovation Practice and Smart Working

Tema:  Smart Working