TUTTI GLI ARTICOLI  >  Industria 4.0

Industria 4.0: la ripresa dell'industria italiana passa dal digitale

31 luglio 2020 / Di Nataliia Roskladka / Nessun commento

In occasione del Convegno “Digital New Normal: essere 4.0 ai tempi dl Covid” l’Osservatorio Industria 4.0 ha presentato i risultati della Ricerca 2019, per la prima volta esclusivamente in streaming. L’industria italiana deve affrontare una “nuova normalità” e il digitale è la leva per farlo!

Il mercato italiano dell’Industria 4.0 sta continuando a crescere. Nel perimetro della ricerca sono state incluse tutte le Smart Technologies: Industrial Internet of Things, Industrial Analytics, Cloud Manufacturing, Advanced Automation, Advanced Human Machine Interface e Additive Manufacturing. In 4 anni, a pari perimetro di misura , il valore di questo mercato è quasi triplicato.

"Digital New Normal: essere 4.0 ai tempi dl Covid”
Numeri e dati chiave del mercato Industria 4.0 in Italia

RIVIVI IL CONVEGNO ON-DEMAND

 

Quanto vale il mercato italiano dell’Industria 4.0?

L’Industria 4.0 ha raggiunto nel 2019 un valore compreso tra i 3,8-3,9 miliardi di euro, con una crescita del 22% rispetto al 2018. Un rallentamento fisiologico, che non offusca la rilevante crescita registrata anche quest’anno.

Prendendo come riferimento il valore complessivo di mercato, la smart technology più rilevante è rappresentata anche nel 2019 dall’I-IoT, con circa il 60% del mercato totale, pari a circa 2,3 miliardi di euro. Seguono 630 milioni di euro di Industrial Analytics (16%) e 325 milioni di euro di Cloud Manufacturing (9%). I tassi di crescita registrati rispetto al 2018 sono, rispettivamente, +22%, +19% e +21%. In merito alla quota di mercato afferente all’I-IoT, è importante evidenziare come all’interno di questa tecnologia sia stato incluso il valore della sola componentistica interna ai macchinari, destinata ad assolvere il compito di connettere questi ultimi alla rete, e dei servizi connessi.

Per quanto riguarda le tecnologie OT, si registra una crescita del 17% per il mercato dell’Advanced Automation (autonomous, collaborative) che si attesta intorno ai 190 milioni di euro. Le soluzioni di Advanced Human Machine Interface rallentano leggermente la propria corsa, attestandosi a circa 55 milioni di euro (+25%), per le difficoltà di convertire i progetti pilota (seppure spesso di successo) in progetti esecutivi ampliati a tutta l’organizzazione. Infine, il mercato dell’Additive Manufacturing è stimato, secondo una valutazione prudente, a circa 85 milioni di euro (+18%).

Questi risultati sono stati discussi con i partecipanti della tavola rotonda del Convegno Finale.

 

L'evoluzione di Industria 4.0 tra nuovi investimenti ed emergenza Covid

Molto spesso il ritorno d’investimento per le soluzioni 4.0 non è immediato, specie per le azioni di tipo infrastrutturale: più di un terzo delle imprese si riserva di consolidare i progetti intrapresi, prima di giudicare gli effettivi benefici, mentre altre dichiarano di sperimentare una maggior visibilità e controllo sui propri processi (31%), e soddisfazione degli operatori (19%). Alcune imprese sostengono che gli incentivi del Governo siano stati imprescindibili per rendere possibili gli investimenti fatti (22%), altri sostengono che gli investimenti sarebbero stati fatti a prescindere (10%). Una cosa è certa: soltanto l’1% dei rispondenti è deluso dalle soluzioni che ha sviluppato.

Come sta effettivamente cambiando la base line degli investimenti digitali? Se ne è parlato, anche in questo caso, durante la tavola rotonda del Convegno Finale:

Negli ultimi mesi le imprese si sono trovate davanti alla grande sfida di dover continuare (o ricominciare) a produrre garantendo le necessarie condizioni di sicurezza a seguito dell’emergenza Covid-19. Dal punto di vista organizzativo, questo ha comportato un ripensamento spesso radicale delle modalità e dell’organizzazione del lavoro. Le misure di distanziamento hanno forzato un nuovo modo di lavorare, facilitato dagli investimenti pregressi in tecnologia.

Quali sono i vantaggi di questo Industrial Smart Working? Cosa può essere mantenuto una volta passata l’emergenza? Qual è stata la sfida di far lavorare in smart working tutto l’ufficio con decina di persone? Le risposte sono state fornite dai partecipanti della seconda tavola rotonda del Convegno Finale.

Nataliia Roskladka

Nataliia Roskladka

Ricercatrice dell'Osservatorio Industria 4.0

Nataliia Roskladka

Latest posts by Nataliia Roskladka

Tema:  Industria 4.0