E-commerce: i trend dal mondo da tenere d'occhio

11 January 2021 / Di Valentina Pontiggia / 1 Comment

Quali sono i trend da seguire nell’eCommerce B2c? Cosa dobbiamo aspettarci per il futuro? Di certo abbiamo la percezione, più di quanto non sia avvenuto in passato, di essere di fronte a un importante momento di discontinuità non semplice da interpretare. Ci siamo posti tante domande sui cambiamenti riconducibili all’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 nel mondo del commercio. Tra le poche certezze c’è il ruolo chiave dell’eCommerce, a livello globale e nazionale.

 

I numeri dell'eCommerce in Cina, USA e Europa

Il 2020 ha portato alla luce andamenti contrastanti nel mondo dell’eCommerce. Da un lato i servizi hanno registrato una forte decrescita, legata soprattutto alle limitazioni per la mobilità che hanno portato alla crisi del settore Turismo e trasporti. Come risultato, tra le aree che registrano le perdite più importanti di arrivi turistici internazionali troviamo l’Asia (-72%), l’Europa (-66%) e il Nord America (-56%).

Dall’altro i prodotti hanno subito un’accelerazione in seguito all’aumento di acquisti online durante i primi mesi di lockdown. Infatti, l’eCommerce è diventato la forza trainante della generazione di consumi, dato che nuovi utenti digitali si sono avvicinati al mondo degli acquisti online e i web shopper abituali hanno acquistato con maggior frequenza. Tuttavia, l’emergenza sanitaria ha anche ridotto la capacità di spesa di numerosi consumatori a livello mondiale e, dopo la crescita esponenziale registrata nei primi mesi, lo shopping online ha subito un rallentamento. Di conseguenza, il tasso di crescita del commercio online di prodotto è risultato minore (+16%) rispetto al valore previsto a inizio anno (+18%).

Ma nonostante la lieve flessione nella crescita dell’online, la contrazione dei consumi sul canale fisico ha spinto la penetrazione dell’eCommerce di prodotto sul totale Retail:

  • in Cina passa dal 20% al 24% (registrando +16% sul valore eCommerce di prodotto rispetto al 2019);
  • negli USA passa dal 16% al 20% (+18%);
  • in Europa passa dal 10% al 13% (+18%).

E quali sono i principali mercati eCommerce di prodotto in Europa? Protagonisti nel vecchio continente sono Regno Unito, Germania, Francia e Spagna, che valgono complessivamente 234 mld €, con tassi di crescita che oscillano dal +15% al +23%.

Quali sono i numeri dell'eCommerce
in Italia e nel mondo?

Scarica l'infografica


Trend eCommerce tra alleanze, nuove tecnologie e nuove modalità di vendita

Nell’anno della pandemia l’eCommerce B2c ha assunto un ruolo determinante per mantenere la continuità dei servizi di vendita. Non solo i retailer che già avevano una solida presenza online, ma anche quelli più restii ad investire nel digitale si sono arresi di fronte alla necessità di cambiare, e questa trasformazione ha coinvolto diverse attività:

  • nascono alleanze tra gli operatori del settore (e con aziende operanti in altri ambiti), al fine di potenziare l’eCommerce e di migliorarne il livello di servizio sfruttando non solo il proprio sito ma anche aggregatori e marketplace;
  • si sperimentano nuove modalità di vendita e di dialogo con il consumatore finale, basate sull’integrazione tra esperienze online e offline;
  • si rinnovano i processi al fine di potenziare e/o sviluppare nuovi modelli improntati all’omnicanalità;
  • si diffondono nuove soluzioni tecnologiche volte a ridurre le barriere all’acquisto, dall’intelligenza artificiale alla realtà aumentata;
  • si investe in nuovi formati pubblicitari al fine di incrementare i touch point con il consumatore, raggiungere nuovi target e abilitare direttamente l’acquisto;
  • si utilizzano gli strumenti digitali per favorire l’acquisto ricorsivo tramite modelli di abbonamento;
  • si abilitano nuove modalità di acquisto come il social commerce e il voice shopping.

 

Le principali iniziative eCommerce a livello internazionale

Come anticipato, sono cambiati gli equilibri tra i canali offline e online, trasformando radicalmente il panorama globale del Retail. Ecco alcune delle principali iniziative:

  • Aldi ha avviato la sua prima esperienza di eCommerce tramite la vendita online di box alimentari preconfezionate (Regno Unito);
  • Tesco ha potenziato il canale eCommerce tramite l’assunzione di 16mila nuovi addetti (Regno Unito);
  • Carrefour ha stipulato una partnership con Uber Eats per potenziare il servizio di delivery (Francia);
  • Best Buy ha sperimentato un nuovo servizio di drive & collect per limitare le consegne a domicilio (USA);
  • Target ha acquisito la startup Deliv, specializzata nel servizio di same day delivery (USA);
  • Starbucks ha potenziato l’uso della mobile app per effettuare ordini da ritirare in punto vendita o direttamente in auto (USA);
  • John Lewis ha iniziato ad offrire sessioni di virtual shopping in cui l’assistente di vendita, in videochiamata dal negozio, mostra i prodotti all’utente e fornisce consigli (UK).

Ti occupi di eCommerce?
Scopri tutte le opportunità del commercio online!

Inizia il Percorso

Direttore degli Osservatori eCommerce B2c e Innovazione Digitale nel Retail